Rezija - Resia

cultura e tradizioni

Gli eventi in corso

    • No events
  • Chi siamo

    GRUPPO FOLKLORISTICO “VAL RESIA”
    La prima esibizione documentata di un gruppo di danzerini e suonatori della Val Resia fuori valle risale al 1838 in occasione della visita, a Udine, dell’allora imperatore d’Austria, Ferdinando I, e della sua consorte. All’evento, che fu organizzato per presentare ai governanti di allora la ricchezza della tradizione musicale popolare locale, parteciparono anche altri gruppi folkloristici del Friuli.

    La particolarità del Gruppo Folkloristico “Val Resia” consta nel fatto che, oltre a presentare musiche, danze e costumi propri della comunità della Val Resia, testimonia una realtà culturale tuttora esistente. Infatti, la Val Resia si accende di musiche e danze, nelle quali viene coinvolta tutta la comunità in molte occasioni d’incontro durante l’anno: per Capodanno, in occasione del tradizionale püst / carnevale, nelle feste paesane e nei matrimoni. In queste occasioni la gente danza tramandando la secolare tradizione di generazione in generazione.
    I costumi utilizzati dal gruppo sono la fedele riproduzione degli abiti da festa indossati in Val Resia alla fine del 1700 fino ai primi anni del 1800 e caratterizzano le seguenti figure: la giovane in cerca di marito, la donna sposata, la vedova, il giovane celibe ed il signore facoltoso. Sono particolari i costumi delle lipe bile maškire / le belle maschere bianche. Queste maschere vengono utilizzate in valle durante il periodo di carnevale, sono costituite da gonne bianche sovrapposte, nastri colorati e campanelle. Sul capo portano un pesante cappello realizzato con centinaia di fiori di carta colorata.
    Le musiche e le danze sono molto antiche e probabilmente sono giunte in valle con i primi insediamenti della comunità resiana nel VI secolo d. C. La piccola orchestra consta di soli due strumenti: il violino, chiamato “cïtira” in dialetto resiano, ed il violoncello detto “bünkula”. I due strumenti vengono opportunamente modificati per rendere il suono simile e quello di una cornamusa, chiamata dudy, utilizzata in valle prima dell’avvento di questi strumenti a corda. Il battito del piede, che accompagna la musica è il fondamentale “terzo strumento” utilizzato per assicurare il ritmo. A Resia non ci sono scuole di musica popolare, i giovani imparano a suonare “ad orecchio” ascoltando i più anziani.
    Il programma proposto dal Gruppo Folkloristico “Val Resia” comprende molte danze e tra queste le più caratteristiche sono: Lipa ma Marica / Oh mia bella Maria, l’inno di tutti i resiani; Ta püstawa la danza del carnevale resiano; Ta Zagatina, la danza di Zagata una località d’alpeggio che si trova sopra l’abitato di Prato di Resia; Čärni potök / Rio nero, Ta Solbaška la danza di Stolvizza; Potï me döpo Lïpjë / Strade mie giù per Lipje; Kölu la danza in cerchio e Ta Kuškrïtawa la danza del coscritto.

    Gruppo Folkloristico “Val Resia”
    Comitato per la conservazione del folklore resiano
    Via Varcota, 1 33010 Resia/Rezija (Udine)

    Presidente: Dino Valente

    Mobi. +39 3883842696, +39 334 3674981
    Tel. 0039 0433 53428
    E-mail: gfvalresia@gmail.com

    Facebook: https://www.facebook.com/gruppofolkloristico.valresia

    Associazione Culturale Museo Della Gente Della Val Resia

    Via Udine, 12 - 33010 Resia/Rezija (UD)
    tel./fax. +39 0433 53428
    e-mail: info@rezija.com
    P.IVA: 02602880300 - C.F.: 93009830303